Lavori idraulici e marittimi

L'efficacia nel tempo di molti lavori di ingegneria civile si basa anche sul controllo della quantità d'acqua presente nel terreno.

Ovunque ci sia un flusso d'acqua nel terreno, debbono essere prese le misure necessarie per agevolare il drenaggio e lo smaltimento delle acque e per evitare che le particelle fini vengano asportate e vadano a danneggiare le opere costruite.

II reperimento di materiali granulari di diverse dimensioni, per costruire dei filtri tradizionali che siano in grado di soddisfare le esigenze prima esposte, è, di solito, molto oneroso.

Una soluzione più economica può essere ottenuta avvolgendo il dreno con un geotessile PROPEX.

In questo modo può essere adoperato un pietrisco a basso costo , dato che l'unica esigenza a cui deve rispondere è che abbia una permeabilità sufficientemente elevata e che sia in grado di far defluire l'acqua dal terreno.

Altre applicazioni dei geosintetici nei lavori idraulici sono il rivestimento di argini e del letto dei corsi d'acqua, da posizionare sotto lo strato di pietrame ( RIP-RAP, scogliere e mantellate ) e la realizzazione di strutture chiuse di confinamento materiali sciolti (sacchi, materassi, geotubi e geocontainers) nonchè il rinforzo di dighe, rilevati arginali o altre strutture a contatto con l'acqua.

GEOSINTEX offre prodotti quali il SANDBAG e il SINTEX - TUBE che aiutano a risolvere tutti questi problemi. In particolare segnaliamo i dispositivi FILTER UNIT, sacconi in rete sintetica, in grado di contenere pietrame sciolto, facilmente manovrabili e posizionabili, ideali per protezione di pile in alveo, controllo erosione ed interventi di urgenza in caso di dissesti idrogeologici (lavori di Protezione Civile).
Lavori idraulici e marittimi