Terre rinforzate

La terra rinforzata è un’opera di sostegno costituita da una serie di livelli di terreno compattati e separati tra loro con geosintetici di rinforzo.
La sua struttura coniuga la resistenza a compressione e al taglio del terreno con la resistenza a trazione delle geogriglie tessute di rinforzo, migliorando le prestazioni complessive.
Infatti grazie al connubio terreno-geosintetici si possono realizzare perfino opere con elevato angolo di inclinazione (anche 80°) fino a superare l’angolo di naturale declivio del terreno.

Le terre rinforzate vengono spesso scelte in alternativa ai muri di sostegno in calcestruzzo armato, per cui si possono applicare nella realizzazione di rilevati stradali o ferroviari, di argini, di opere paramassi, oppure nella stabilizzazione dei pendii.
Rispetto a un muro in calcestruzzo la terra rinforzata ha un comportamento migliore dal punto di vista sismico e in presenza di eventuali cedimenti differenziali, ha un impatto ambientale notevolmente ridotto (dovuto soprattutto all’utilizzo di materiali già presenti nel sito di costruzione), è una soluzione vantaggiosa dal punto di vista economico e, se opportunamente rinverdita, ha una notevole valenza paesaggistica.

GEOSINTEX è in grado di fornire tutti gli elementi necessari per la corretta messa in opera di una terra rinforzata, a partire da EDILGRID, una gamma completa di geogriglie tessute di rinforzo con diverse resistenze a trazione, fino ai casseri metallici per il contenimento del terreno e alle biostuoie JUTENET per il rivestimento del paramento.

Nel caso in cui serva anche un controllo delle acque di infiltrazione si può ricorrere alla gamma di geocompositi drenanti SINTEXDRAIN.

I nostri progetti per
Terre rinforzate