Bacini di raccolta acque

La realizzazione di bacini di laminazione per la regimazione delle acque, oppure di invasi per l’innevamento artificiale delle piste da sci, prevede l’utilizzo di geomembrane per l’impermeabilizzazione del fondo e delle sponde. Per garantirne l’integrità nel tempo è opportuno prevedere delle soluzioni tecniche che proteggano la geomembrana dal contatto col terreno, prevengano l’infiltrazione di acque parassite e, in alcune circostanze particolari, stabilizzino le sponde.

La protezione contro potenziali danni all’impermeabilizzazione può essere garantita dall’applicazione di geotessili non tessuti tipo GEODREN, disponibili in diverse grammature, con funzione anti-punzonamento.

Per evitare, invece, l’intrusione di acque provenienti dal terreno e ridurre la pressione idrostatica sulla geomembrana si può introdurre nella stratigrafia un geocomposito drenante della gamma SINTEXDRAIN, che sostituisce efficacemente un drenaggio tradizionale ottenuto con l’uso della ghiaia.

Nel caso in cui la mancanza di spazio disponibile o altre esigenze progettuali imponessero una maggiore pendenza degli argini di confinamento, si può garantirne la stabilità mediante l’inserimento nel pacchetto di posa di geogriglie di rinforzo come EDILGRID.

I nostri progetti per
Bacini di raccolta acque

30.09.2020Bacino per l’innevamento artificialeSesto (BZ), Italia